contatti

e-mail



IL CONTADINO
CHE ALLEVAVA PAROLE


Una produzione COTRAO

testi di Marco Alotto, Gianni Bissaca, Beppe Rosso, Renzo Sicco

regia di Renzo Sicco e Beppe Rosso

con Cinzia Airoldi, Tiziana Catalano, Pascale Charreton
Liliana Nelva Stelio, Claudia Facchini, Monica Fantini, Luisella Tamietto, Cristiana Voglino, Marco Alotto e Gianni Bissaca

Alle soglie del terzo millennio capita, a volte, di chiedersi come mai sia possibile prevedere il passaggio di una cometa tra un secolo e non il tempo che farà la prossima settimana.
Il tempo è imprevedibile per definizione, risultato di una somma di incertezze, è un sistema dinamico instabile, Ciò significa che la minima variazione, in un luogo qualunque del pianeta, causa enormi conseguenze: si tratta del cosiddetto "effetto farfalla". Il battito di ali di una farfalla a Pechino può infatti provocare un leggero alito, il quale, a poco a poco, diventerà un uragano che si scatenerà sulla California.
Quella che raccontiamo è una storia fragile come le ali di una farfalla, ma col suo battito leggero ha segnato la Storia e le trasformazioni di questo nostro secolo. Le donne in scena raccontano il mutamento di un'epoca dove la tradizione, la parola hanno lasciato il passo al mondo della "comunicazione" e della velocità.
Chi non ha viaggiato almeno una volta su un'autostrada affollata senza chiedersi perché il traffico per un certo tempo scorre e poi all'improvviso - senza una ragione evidente - si arresta? Gli scienziati credono di aver scoperto in questo passaggio dal traffico scorrevole al traffico bloccato un passaggio al caos.